SENTIERI 

 

Sentiero n░ 361 Marcheno - Forcella di Vandeno

 


Punto di partenza:             Marcheno localitÓ Rovedolo m.368
Punto di arrivo:                  Forcella Vandeno m.952
Dislivello:                          m.584
Tempo di percorrenza:       1.50h  
Realizzazione:                  Cai Sezione di Gardone V.T.

Percorrendo la strada statale n░ 345 della Valle Trompia, superate le prime case del comune di Marcheno in localitÓ Croci, si devia a destra. Superato il ponte Gitti sul fiume Mella, si arriva in localitÓ Rovedolo. Parcheggiata la macchina, ci si incammina verso la stretta Valle di Vandeno, attraversato il torrente omonimo su un ponticello, si prosegue sulla strada di destra fino ad una curva dove inizia il sentiero, che entrando nella stretta valle si alza dolcemente tra cespugli di noccioli, rivoli d'acqua e su tracce a volte ben evidenti di una mulattiera fra la Punta Cameda (m.984) e il Monte Seridondo (m.1178) a sinistra, il Monte Calvano (m,1134), Corna Rossa (m.1165) e Monte San Emiliano (m.1191) a destra. Dopo circa un'ora di cammino, nei pressi della Cascina Vandeno (m.702) il sentiero piega a sinistra salendo ripido in una valletta e con un ampio giro si rientra nella stretta valle. dove dalla fine di Giugno alla metÓ di Luglio si pu˛ ammirare una copiosa fioritura del raro giglio dorato. Si passa vicino alla sorgente di Vandeno (m.952) che domina sull'opposto versante la Conca dei Grassi alla testata della Val Redocia nel comune di Sarezzo. Dalla Forcella Vandeno seguendo il sentiero        n░ 360 in circa 15 minuti si arriva al Santuario di San Emiliano (m.1102) aperto nei fine settimana con ristoro, mentre col sentiero
n░ 362 si sale alla Corna di Sonclino (m.1352) in circa 1 ora e 15 minuti.

Il testo e' tratto dalla Guida Valtrompia Kompass 0106

 SENTIERI